Anonymous tra le cento persone più influenti del mondo su Time Magazine

Time Magazine ha inserito il collettivo Anonymous tra le cento persone più influenti sulla faccia della Terra. Una personificazione dell’anti-establishment, che il famoso giornale descrive come un “collettivo senza leader, unito solo da un gusto per l’umorismo provocatorio”.

Barton Gellman, il giornalista responsabile della descrizione di questo “personaggio” (è proprio il caso di definirlo tale) non si risparmia qualche altra battuta: “E’ stato Anonymous a mettersi da solo su questa lista?” Risponde il web: “Dipende, chi è più furbo secondo voi: un collettivo di hacker o il dipartimento IT di Time?”. Chiunque ricordi il caso “marblecake also the game” solleverà il sopracciglio.

C’è poco da fare, il movimento che indossa fieramente la maschera di Guy Fawkes è capace di far parlare di sè come e quando vuole, anche quando gli attacchi falliscono, o qualcuno viene arrestato. Dietro una gigantesca massa di pasticcioni (i cosiddetti “script kiddies”) si nasconde un manipolo di gran cervelli che non ha neppure bisogno di parlare con la “base” per agire.

Chiunque può essere Anonymous, e nessuno, in definitiva, è davvero Anonymous.

FONTE: DownloadBlog

Secondo alcuni ricercatori i meccanismi tattili potrebbero sostituire le password tradizionali

Andrea Bianchi, Ian Oakley e Dong-Soo Kwon ritengono che in futuro sarebbe più sensato appoggiarsi a dei feedback tattili o audio per i dispositivi di sicurezza, rinunciando così ai vecchi PIN o password.

Come spiega questo interessante video, le password possono essere registrate da videocamere nascoste, spiate dalle nostre spalle o carpite con i cosiddetti skimmer. I tre studiosi hanno escogitato alcune maniere per risolvere il problema.

Tanto per iniziare, ritengono che un feedback di tipo tattile sia una delle soluzioni più interessanti. In maniera non differente dal force feedback delle console per i videogiochi, sarebbe possibile offrire una serie di placche che vibrano a frequenze diverse e casuali, in modo che il cliente riconosca la sequenza di vibrazioni senza che nessuno possa sapere quello che toccano i suoi polpastrelli. Continua a leggere

Placeme, l’app che ci segue ovunque: un futuro spaventoso o desiderabile?

Placeme è un’app per Android e iOS che segue tutto quello che facciamo, usando i sensori del nostro smartphone e il GPS per tracciare con precisione ogni nostro spostamento. Tutto è registrato in background, senza alcun intervento da parte dell’utente, senza chiedere altri permessi.

Se l’idea vi fa venire i brividi, probabilmente sarete sollevati dallo scoprire che non siete i soli. Eppure, c’è un’ottima ragione per installare Placeme ed usarla: si tratta di un’applicazione di tracking personale non condivisa. Tutti i dati sono al sicuro e crittografati, inaccessibili dall’esterno. Questo scrutinio pervasivo ed intrusivo della nostra vita privata è un aiuto alla memoria ed un esame accurato delle nostre abitudini ed orari che possiamo consultare per aiutarci a vivere meglio.

L’uso più semplice è proprio quello di moleskine virtuale ed automatico. Tutto è annotato ed ancora meglio è annotabile. I luoghi della nostra vita possono essere editati qualora Placeme non abbia un nome per loro, dividendoli in Places (luoghi dove svolgiamo delle attività significative) e Visits (dove invece passiamo di sfuggita, come negozi o bar). Si possono anche lasciare delle note, per mandare a memoria qualche altro particolare. Continua a leggere

Collegamento in fibra ottica da 1Terabit/s, il record è stato fissato a Pisa

La notizia arriva direttamente dai ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna diPisa che, in collaborazione con il Laboratorio Nazionale di Reti Fotoniche delCNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) e grazie anche all’appoggio di Ericsson, nel corso delle ultime ore hanno fatto sapere di aver fissato un importante record, tanto per l’Italia quanto per l’intero settore dell’IT, riuscendo atrasmettere dati ad una velocità pari a ben 1000 gigabit per secondo, ovvero 1 Terabit per secondo, andandosi quindi a configurare come un nuovo ed importantissimo passo avanti nella trasmissione dei dati telematici tramite fibra ottica.

Il record, però, pur essendo stato raggiunto a Pisa e, sopratutto, sfruttando apparecchiature progettate e realizzate nel Bel paese, è stato messo a segno conseguenzialmente a tutta una serie di test condotti in Spagna appoggiandosi alla rete messa a disposizione dall’operatore Telefonica, coprendo una distanza di trasmissione pari a circa 300 Km ed ottenendo un risultato corrispondente a 448 Gigabit al secondo per canale superato poi dall’esperimento che ha portato la velocità a quota 1Terabit/s.

La presentazione della buona riuscita dell’esperimento e dell’importante traguardo raggiunto è poi avvenuta a Los Angeles in occasione della “Optical Fiber Communication Conference annd Exposition and the National Fiber Optic Engineers Conference”.

Continua a leggere

Haiyore! Nyaruko-san diventa una serie anime by Xebec

Ancora notizie dal mondo di Haiyore!; la Anison Plus ha infatti mandato in onda, durante un programma televisivo, un video promozionale che riguarda proprio Nyaruko-san: Another Crawling Chaos (Haiyore! Nyaruko-san). Il videoclip presenta alcuni filmati della serie in arrivo insieme al cast di attrici che ha dato voce ai personaggi dell’anime che, ricordiamo, è un adattamento del light novel creato dall’artista Manta Aisora.
manga
Continua a leggere

Anime per il josei storico Uta Koi dal regista di Nodame, Honey&Clover

manga
Chouyaku Hyakuninisshu: Uta Koi il manga storico josei di Kei Sugita sarà trasposto in una serie anime per la TV che debutterà questa estate.

Kenichi Kasai (Nodame Cantabile, Bakuman., Honey and Clover) dirigerà la serie, Tomoko Konparu (Glass no Kamen, Kimi ni Todoke, NANA) curerà la sceneggiatura, Aki Tsunaki (Harukanaru Toki no Naka de 3: Owari Naki Unmei, Miracle Train) adatterà il character design all’animazione, il tutto presso lo studio TYO Animations, supportato dal produttore NAS.

Continua a leggere

One Off nuovo anime per Junichi Sato (Aria) un incontro importante,PV

manga
Il regista Junichi Sato (Aria, Tamayura, Kaleido Star) ha annunciato tramite il suo profilo di Twitter che sta lavorando ad un nuovo progetto per il 2012. Poco dopo, a conferma, è stato aperto un sito ufficiale per l’anime, che si intitolerà One Off.

Sono già note molte informazioni, innanzitutto sappiamo che il formato sarà quello di un OVA (original video animation); inoltre disponiamo di un primo trailer. Oltre a Sato faranno parte dello staff:
Character design originale: Kouhaku Kuroboshi (Kino no Tabi)
Capo dell’animazione: Shigeru Kimiya (Gift ~eternal rainbow~, Hand Maid Mai)
Composition, sceneggiatura: Masashi Suzuki (Kanokon, Koe de Oshigoto!)
Character design: Atsuko Watanabe (GA: Geijutsuka Art Design Class)
Produzione: TYO Animations (Tamayura, Mudazumo Naki Kaikaku)
Supporto speciale: Honda
La protagonista dell’anime, Haruno Shiozaki, è una ragazza di 17 anni. Seguiremo la sua crescita personale, dopo un incontro voluto dal fato, presso la piccola pensione di campagna gestita dai suoi genitori.

Fonte:http://www.animeclick.it/index.php