Portal 2: Perpetual Testing Initiative – nuovo filmato dimostrativo sull’editor di livelli

Nel quarto d’ora scarso di filmato dimostrativo che campeggia ad inizio articolo, l’utente di YouTube conosciuto con il nickname di RogueCheddar1 ci offre una ricca panoramica dell’editor di livelli di Portal 2 che verrà introdotto l’8 maggio prossimo assieme al DLC gratuito “Perpetual Testing Initiative”.

L’espansione sarà disponibile solo su PC e Mac OS poichè andrà a integrarsi a Steam e al relativo Workshop per consentire agli utenti più creativi di Portal 2 di sviluppare e condividere nuovi livelli con l’ausilio di un editor dotato di un’interfaccia grafica di facile utilizzo.

Portal 2: Perpetual Testing Initiative – galleria immagini

Portal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immaginiPortal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immaginiPortal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immaginiPortal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immagini

Fonte: Gamesblog

 

Valve: niente annunci all’E3 2012


Valve non farà alcun tipo di annuncio al prossimo E3 2012, di fatto azzerando ogni speranza di veder finalmente presentato Half-Life 3. A dare la cattiva notizia è Doug Lombardi, presidente dell’azienda:

«Non abbiamo annunci di prodotti pianificati per lo show di quest’anno»

Le parole fanno eco a quanto già dichiarato dal boss Gabe Newell:

«Non annunceremo niente all’E3. Davvero. Non annunceremo Half-Life 3 o Portal 3 o Left 4 Dead 3. Mostreremo roba che tutti conoscono già (CS:Go, Dota 2, 10′ UI)»

Rimane la piccola speranza che queste dichiarazioni siano semplici “pre-tattica” per nascondere un enorme sopresone, ma solo per gli inguaribili ottimisti.

Fonte: Gamesblog 

Portal 2: Perpetual Testing Initiative – l’editor di livelli in immagini

Portal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immagini

Gli artisti digitali di Valve presentano, con un filmato “dei loro”, il prossimo contenuto aggiuntivo dedicato all’editor di livelli di Portal 2.

Previsto in uscita per l’8 maggio su PC e Max OS X, il Perpetual Testing Initiative consentirà ai fan di Chell, Atlas e P-body di creare dei livelli singleplayer e delle sfide cooperative personalizzate attraverso un editor dotato di una comoda interfaccia grafica di facile comprensione: le straordinarie potenzialità del software sono rappresentate dalle immagini che potete gustarvi in galleria.

L’espansione, lo ricordiamo, sarà completamente gratuita come le mappe custom che troveranno spazio nello Steam Workshop.

Portal 2: Perpetual Testing Initiative – galleria immagini

Portal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immaginiPortal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immaginiPortal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immaginiPortal 2: Perpetual Testing Initiative - galleria immagini Continua a leggere

Portal 2: data d’uscita e primi dettagli del DLC “Perpetual Testing Initiative”

Portal 2: galleria immagini

Con il simpatico disegno che campeggia ad inizio articolo, quei geniacci di Valve ci comunicano che il prossimo contenuto aggiuntivo di Portal 2 arriverà il prossimo 8 maggio e sarà disponibile in via del tutto gratuita su PC e Mac OS X.

L’assenza delle versioni console è spiegata dal fatto che il DLC “Perpetual Testing Initiative” non introdurrà delle sfide inedite per la cooperativa (come ipotizzato nei giorni scorsi) ma “solamente” un editor semplificato per creare livelli personalizzati da condividere online mediante Steam Workshop.

Portal 2: galleria immagini

Portal 2: galleria immaginiPortal 2: galleria immaginiPortal 2: galleria immaginiPortal 2: galleria immagini

Fonte: Gamesblog

Una console di Apple basata sulla Steam Box di Valve?


Il sito di “melafanatici” Cult of Mac ha riportato in queste ore un’indiscrezione che definirla fuorviante è poco. Stando a quanto scritto sulle pagine del sito, ci sarebbe una ragione ben precisa per l’incontro avvenuto tra Tim Cook, CEO di Apple dell’era post-Job e Gabe Newell, avvenuta nei giorni scorsi nel quartier generale di Valve a Washington.

E la ragione starebbe in una serie di accordi intrapresi tra i due boss riguardanti una console marchiata Apple (!), che accompagnerebbe la già confermata nuova smart-TV dotata di iTunes e comandi vocali in stile Siri.

Le fonti di Cult of Mac parlano di un sistema da gioco orientato prevalentemente ai controlli “cinetici” in stile Kinect e touch, che potrebbe essere realizzato sulle specifiche della tanto chiacchierata Steam Box, l’hardware realizzato in casa da Valve di cui si parla ormai da diverso tempo.

La storia ci pare un po’ campata in aria, ma una cosa è certa: qualcosa all’interno di Valve sta cuocendo e Gabe Newell ha già dichiarato pubblicamente che se ce ne sarà la necessità, sarà disposto a fare quel salto significativo nel mondo dei dispositivi fisici da gioco.

Fonte: Gamesblog 

Valve sta progettando un “computer da indossare”


Poche ore fa lo sviluppatore Michael Abrash ha rivelato rivela che il misterioso progetto per il quale Valve sta reclutando ingegneri non è una sorta di console casalinga, bensì un computer “da indossare”. Ispirato da Snow Crash, un romanzo di Neal Stephenson, Abrash si è incaricato di ridurre le dimensioni di un computer al punto di poterlo portare sempre con sé.

«Il logico punto di arrivo è avere un computer con sé ovunque, in ogni momento. Si tratta di computer da indossare, e non ho alcun dubbio che entro 20 anni sarà uno standard, probabilmente attraverso occhiali o lenti a contatto, ma per quel che so io anche attraverso un qualche tipo di connessione neurale diretta. E sono piuttosto convinto che il cambio di piattaforma avverrà molto prima che fra 20 anni, quasi di certo entro 10 anni, ma è possibile anche entro 5 anni, perché gli aspetti chiave come input, potenza/dimensioni del processore, e output – quelli che hanno bisogno di evolvere – stanno tutti prendendo forma molto bene, sebbene ci sia ancora molto da capire»

Abrash precisa poi che il progetto di Valve si trova ancora in uno stadio di ricerca e sviluppo piuttosto acerbo, e invita tutti a non farsi prendere dall’entusiasmo e cominciare a diffondere voci su fantomatici “occhiali computerizzati di Valve che verranno presentati al prossimo E3″.

Fonte: Gamesblog 

Steam Box: Valve alla ricerca di ingegneri specializzati in hardware

Steam Box: un prototipo in foto?

Ricordate Steam Box, la fantomatica console targata Valve di cui abbiamo avuto modo di parlare circa un mesetto fa? Sebbene la stessa società guidata da Gabe Newell abbianegato di avere qualcosa del genere in cantiere, da un annuncio di lavoro ci arrivano nuove indicazioni sull’esistenza effettiva di un progetto.

Tra le varie figure ricercate da Valve sul proprio sito, spicca infatti quella di tale Electronics Engineer, con tanto di descrizione che definire eloquente sembra poco:

“Per anni, Valve ha scritto software per fornire grandi esperienze di gioco. Adesso stiamo sviluppando hardware per migliorare tali esperienze, e tu puoi essere la chiave nel far sì che questo accada.”

«Il candidato entrerà in un team altamente motivato che sta progettando hardware, creando prototipi, facendo test e producendo attraverso una vasta gamma di piattaforme. Qui non stiamo parlando di gamepad, aiutateci a inventare esperienze videoludice nuove di zecca»

Niente di particolarmente eclatante nel resto dell’annuncio, all’interno del quale si menziona un ARM / X86 system design che sembrerebbe quindi confermare la Steam Box come “mini PC” da gioco. Vedremo.

Fonte: Gamesblog 

Portal Gun: un video della replica ufficiale dello spara-portali di Portal

Ricordate il merchandise ufficiale di NECA dedicato agli universi Valve di cui vi avevamo parlato a febbraio? Oltre alle statuette dei giochi simbolo come Half-Life, Team Fortress e Left 4 Dead la casa ha realizzato anche una portal gun in scala 1:1 che ora viene mostrata in un video, per la gioia dei fan di Portal e dell’eroina Chell.

Lo spara-portali è veramente ben riprodotto, i dettagli sono giusti e c’è anche un’illuminazione LED che risponde al trigger. Kotaku però non sembra molto convinto degli effetti sonori, un po giocattolosi. Voi cosa dite, 150$ limitati a 5000 unità: si può fare?

Fonte: Gamesblog 

 

La Portal Gun in scala 1:1 in vendita dal 18 maggio su ThinkGeek

galleria: La Portal Gun in scala 1:1

Se siete come me dei fan sfegatati di Portal e Portal 2, non potrete certamente impedirvi di elevare un pensierino colmo di desiderio ad un nuovo giocattolo che ThinkGeek è stato tanto gentile da importare dal Giappone per noi occidentali: la Portal Gun.

In perfetta scala 1:1, capace di illuminarsi delle caratteristiche tinte arancio e blu e con il suo inquietante aspetto da ragno lucido, la Portal Gun ci ha accompagnato durante gran parte della nostra tormentata “love story” con la paranoica, passivo-aggressiva intelligenza artificiale GladOS. Più che un giocattolo da cosplayer, bramerei tale modello come trofeo personale – mi sono immedesimato molto in tutti i protagonisti di Portal.

C’è tutto, anche i suoni corretti, e le “dita” meccaniche non sono fisse ma posizionabili. Manca solo la capacità di forare il tessuto spaziale fino alla Luna. Ed il prezzo non è neppure spaventoso, “solo” $140 dollari, ai quali noi italiani dovremo ovviamente aggiungere spese di dogana e spedizione oltreoceano. Comunque meno costoso che farsela da soli o -peggio- cercare di importarla dal Giappone, un paese dal quale è quasi impossibile convincere i negozianti a spedire all’estero. La Portal Gun sarà messa in vendita il 18 maggio. Probabilmente non la comprerò, ma è bello pensare che una di quelle 5000 potrebbe occupare inutilmente un sacco di spazio a casa mia in mezzo a tutte le altre cianfrusaglie. Bellissima.

FONTE: GadgetBlog

Valve: censurata la copertina di Left 4 Dead 2

Se le critiche mosse qualche settimana fa su Steam erano dettate da motivi tutto sommato condivisibili (o quantomeno tollerabili), l’ultima uscita dell’ESRB riguardo Left 4 Dead 2 (l’organo che valuta i contenuti dei videogiochi in Nord America) rasenta il ridicolo ai limiti del grottesco.

Stando a quanto dichiarato da Valve, infatti, la cover originale del gioco prevedeva la presenza di una mano raffigurata con due sole dita, mentre tutte le altre mozzate. Per non sappiamo quale sorta di rigetto o facile impressionabilità, l’ESRB ritenne fuori luogo questa soluzione, spingendo la casa di sviluppo ad una modifica.

Beh, come potete notare voi stessi qui a fianco, l’unico dito mancante è il pollice mentre anulare e mignolo sono beatamente al loro posto, solo un po’ piegati. Fermo restando l’assurdità della questione, nonché il suo discuterci intorno, facciamo fatica a comprendere perché una mano con un solo dito mozzato sia più “gradevole” di una con tre dita staccate a morsi. Mah, sarà colpa nostra.

A questo punto perché non rimettere tutte le dita al loro posto? Almeno Valve avrebbe potuto raffigurare un pollice verso quanto una casa con sotto la dicitura ESRB! Ma forse è meglio attendere il rilascio previsto per il 17 Novembre su PC e Xbox 360…

FONTE: gamesblog.it