Android e Chrome: finalmente riuniti

chrome for Android

Chrome ed Android sono nati entrambi in nell’ormai lontano settembre del 2008, e fino ad oggi hanno camminato separati, ciascuno per la propria strada. Le cose sono appena cambiate, dato che Google è stata tanto gentile da rilasciare la beta di Chrome nell’Android Market, libera e gratuita, per chiunque sia disposto a “collaudarla”.

Purtroppo, però, non credo saranno molti a godere di questo nuovo browser mobile, che vi annuncio essere un prodotto fantastico. Parliamo dell’1% degli utenti, cioè tutti coloro che hanno Ice Cream Sandwich in giro per il mondo. A parte i casi di root e hack, in effetti, sono pochissimi gli smartphone ed i tablet che sono già passati alla nuova versione di Android.

Il browser che rimpiazza (semplicemente definito “Browser”) non era un gran che, un vero tappabuchi. Il nuovo Chrome per Android è stato ripensato e ricostruito apposta per funzionare nel mercato mobile. Un’altra novità, che tocca l’utente in modo indiretto, è che Chrome e Android d’ora in poi saranno inscindibili, e Browser sparirà dalle release del sistema operativo successive a ICS. I produttori dovranno creare un browser diverso se non vogliono usare Chrome.

Intanto, parliamo di un prodotto più veloce e potente. Dalla versione da desktop, Chrome porta sui piccoli touchscreen il V8 JavaScript, l’accelerazione da GPU, il pre-rendering delle pagine e persino l’Omnibox, la barra di ricerca/indirizzi che va a migliorare di molto quella già presente sul più triste Browser. Non solo, ci sarà anche l’Incognito Mode, per navigare sulle pagine “imbarazzanti” senza lasciarne traccia sulla cronologia. Quello che mancherà completamente è Flash, che persino Adobe considera come obsoleto.

Come vedete ci sono molte parentele tra la versione browser e quella mobile di Chrome, ma c’è una feature che è totalmente diversa e pensata per tablet e smartphone: la modalità di gestione dei tab. Ora saranno organizzati come una specie di mazzo di carte, che si può scorrere lateralmente o verticalmente. Ciascuna carta è un tab che si può visualizzare come thumbnail, chiudere, gettare via. Non c’è limite al numero di tab immagazzinati, aperti, e Chrome per Android sembra gestire bene dozzine e dozzine di essi. Potete anche sincronizzarli con il Chrome da desktop. Se lasciate aperti dei tab sul vostro PC, saranno disponibili anche dall’altra parte, con tanto di cronologia integrata. Questo perchè Chrome ora è integrato al vostro account di Google, e tiene conto delle vostre azioni su tutte le postazioni diverse.

Nonostante la potenza e la raffinatezza di un prodotto che esce sul mercato già quasi maturo, resta ancora un sacco di spazio per crescere: Chrome per Android non supporta il Web Store (non potete neppure visitarlo), nè le extension ed i plugin. Sarebbe stata decisamente troppa carne sul fuoco per il team di sviluppo.

Insomma, cambierà il panorama della “guerra dei browser”? Nonostante il progresso e l’elevata qualità, devo rispondere con un no. Per ora, il numero di persone con Ice Cream Sandwich è così basso da risultare del tutto trascurabile. Se service provider e produttori hardware si daranno una mossa con gli upgrade, le cose cambieranno di sicuro.

FONTE: Download Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...