Pastebin dà il benservito ad Anonymous, per tutelare i propri utenti

Pastebin

Pastebin, la piattaforma utilizzata spesso da Anonymous e altri gruppi di pressione affini – quali AntiSec e LulzSec – non accetterà più d’ospitare le rivendicazioni degli hacker. Jeroen Vader, l’imprenditore olandese che ha acquisto Pastebin nel 2010, ha assunto degli esperti in sicurezza perché monitorino il traffico del portale.

Sebbene lo scopo del sito fosse un altro, è legittimo pensare che dietro il raggiungimento dei 17 milioni di visitatori unici al mese per Pastebin ci siano proprio le rivendicazioni di Anonymous. Il portale, infatti, è un nopaste: un archivio nel quale, ad esempio, i programmatori scambiano informazioni sugli errori di compilazione.

Lo stesso Pastebin, stando a quanto riporta Vader, sarebbe quotidianamente vittima d’attacchi di Distributed Denial of Service (DDoS) — una pratica della quale Anonymous ha fatto una “bandiera”. Sembra addirittura che gli hacker, o aspiranti tali, provino del gusto a utilizzare il portale per mettere alla prova le proprie capacità.

Negli ultimi mesi, Pastebin è stato utilizzato per diffondere i dati “sottratti” a Stratfor: quella che è sembrata essere un’operazione orchestrata dai servizi segreti statunitensi per incriminare Julian Assange di WikiLeaks. Vader teme che la sopravvivenza del portale possa essere messa a rischio dalle rivendicazioni degli hacker.

Pastebin s’è prestato all’utilizzo da parte di Anonymous per una serie di ragioni. Anzitutto, il sito non richiede alcuna registrazione… almeno, per i documenti pubblici: chiunque può inviare al portale un numero indefinito di paste. Gli attivisti di Anonymous conoscevano Pastebin perché è sempre stata una risorsa per programmatori.

La caratteristica principale dei nopaste è la syntax highlighting, ovvero la possibilità d’attribuire un colore preciso ai singoli elementi d’un linguaggio di programmazione. I documenti di Anonymous, formattati in testo semplice, non ne avrebbero bisogno. L’organizzazione intende spostarsi su PasteBay realizzato da The Pirate Bay.

FONTE: DownloadBlog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...