Alan Wake: nuovo capitolo in arrivo?


Dalla sua pagina Twitter, Sam Lake di Remedy ha lanciato fortissimi indizi su un nuovo, ipotetico capitolo della saga Alan Wake. Il messaggio è il seguente:

«Accadrà di nuovo, in un’altra citta, una città chiamata Ordinary. Sta già accadendo.»

All’interno del tweet potete trovare un link che rimanda a una breve storia chiamata “Questa casa dei sogni” che, salvo sorprese davvero clamorose, sempra sprizzare Alan Wake da tutti i pori. Ve ne riportiamo uno stralcio tradotto:

«[…] La stanza era ben illuminata, fuori c’era il sole, ma lui era lo stesso molto ansioso e voleva che io accendessi tutte le luci. Continuava a dire che la stanza era troppo scura. Mi ricordo che ero certo che le luci fossero già tutte accese, ma questo non l’ha calmato. Alla fine mi ha cominciato a urlare di accendere le luci. Anche io ho cominciato a spaventarmi, e a pensare che qualcosa di orribile stava venendo verso di noi, ed è lì che mi sono svegliato. […]»

Pochi mesi fa Remedy aveva già fatto sapere di “non aver finito con Alan Wake“, quindi è più che lecito aspettarsi un vero e proprio “sequel” dopo American Nightmare.

Fonte: Gamesblog 

Remedy: Alan Wake mai su PS3

Alan Wake: galleria immagini

Il recente passaggio di Alan Wake su PC ha riacceso le speranze di chi, su PS3, vedrebbe di buon grado la trasformazione multipiattaforma del più famoso (nonchè unico… duh!) action-thriller psicologico di questa generazione: per questo, Oskari Hakkinen di Remedy ha deciso di chiarire definitivamente la questione attraverso un’intervista rilasciata di fresco ai redattori di Electronic Theatre.

“Alan Wake è un franchise che non verrà mai proposto su PS3. Speriamo che non sia il vostro caso, ma c’è qualcuno che continua a credere una cosa simile e non ci piace ripeterci, anche perchè è ovvio che non abbiamo mai preso in considerazione l’idea di portare la serie di Alan Wake su PS3.”

Le parole di Hakkinen non lasciano adito a dubbi ma tradiscono un certo nervosismo dovuto, forse, alle critiche che gli utenti X360 continuano a muovere agli sviluppatori finlandesi ricordandogli (a ragione) di essersi rimangiati le frasi pronunciate a suo tempo in occasione della prima cancellazione della versione PC di Alan Wake.

Alan Wake: galleria immagini

Alan Wake: galleria immaginiAlan Wake: galleria immaginiAlan Wake: galleria immaginiAlan Wake: galleria immagini

Fonte: Gamesblog

Alan Wake: problemi nella distribuzione, estesa l’offerta sulla Collector’s Edition


Remedy ha fatto sapere che per compensare gli inconvenienti relativi alla distribuzione di Alan Wake per PC nei canali retail estenderà la sua offerta Steam per la Collector’s Edition di una settimana.

Nonostante il lancio della settimana scorsa su Steam infatti non c’è ancora una controparte solida su DVD, lasciando a bocca asciutta molti videogiocatori che preferiscono non acquistare il gioco in versione digitale.

La casa ha già trovato un accordo per la distribuzione per l’Europa, ma non è così rosea la situazione per il mercato nord americano dove non c’è ancora un partner ufficiale.

Gli store online segnalano in ogni caso che Alan Wake per DVD arriverà in Europa a partire dal 2 marzo come previsto, ai prezzi però però poco invitanti di 36€ e 47€ rispettivamente per le versioni standard e Collector’s Edition. Quasi il doppio della versione Steam che è attualmente in offerta del 14% e costa solo 20,99€.

Fonte: Gamesblog 

Alan Wake per PC: recuperati i costi di sviluppo in sole 48 ore dal lancio


Nonostante i due anni che hanno separato l’uscita di Alan Wake su Xbox 360 dalla recentissima conversione su PC, sono bastate solo 48 ore per recuperare i soldi necessari allo sviluppo del gioco.

La notizia è stata diffusa da Remedy in un post pubblicato sul forum ufficiale, dove si legge: “Siamo veramente contenti delle vendite e balzare al primo posto su Steam al lancio è stato nient’altro che eccezionale. Abbiamo recuperato le nostre spese di marketing e sviluppo nelle prime 48 ore. E sì, siamo decisamente molto eccitati della nuova piattaforma”.

Alan Wake per PC è attualmente disponibile su Steam nella vesione Collector’s Edition a 20,99€ scontata del 13%, ma sarà presto disponibile anche su Origin.

Fonte: Gamesblog 

Alan Wake’s American Nightmare – immagini e video dal CES 2012

Alan Wake’s American Nightmare: galleria immagini

Prima di ritornare a casetta, i ragazzi degli studi Remedy chiudono in bellezza il CES 2012 di Las Vegas con due filmati e diverse nuove immagini di gioco di Alan Wake’s American Nightmare.

Il titolo, lo ricordiamo, è previsto in uscita il 15 febbraio prossimo in esclusiva (probabilmentetemporanea) su Xbox 360 e nella sola versione digitale: rispetto al capitolo originario,American Nightmare offrirà delle meccaniche di gioco orientate all’azione nuda e cruda.

Nonostante l’abbandono degli elementi da thriller psicologico da parte degli sviluppatori finlandesi, la luce (intesa come “strumento videoludico”) continuerà a svolgere un ruolo fondamentale: assieme alle torce e ai razzi di segnalazione utilizzabili per colpire o indebolire i nemici, però, si avranno a disposizione anche armi decisamente più “convenzionali” come sparachiodi, pistole e bastoni, utili sia per uccidere le creature fisiche che per distruggere gli oggetti scagliati dagli esseri fatti d’ombra.

Alan Wake’s American Nightmare: galleria immagini

Alan Wake’s American Nightmare: galleria immaginiAlan Wake’s American Nightmare: galleria immaginiAlan Wake’s American Nightmare: galleria immaginiAlan Wake’s American Nightmare: galleria immaginiAlan Wake’s American Nightmare: galleria immaginiAlan Wake’s American Nightmare: galleria immaginiAlan Wake’s American Nightmare: galleria immaginiAlan Wake’s American Nightmare: galleria immagini

Fonte: Gamesblog 

Alan Wake in nuovi (risicati) dettagli

Se Duke Nukem Forever è indiscutibilmente il gioco più rinviato della storia, Alan Wake sta pian piano diventando quello dotato del maggior alone di mistero: in mesi e mesi dall’annuncio i dettagli rivelati da Remedy Entertainment sono veramente pochissimi, e le nuove informazioni provenienti da Gamer.no sono solo un piccolo “contentino” per gli appassionati.

Il sito norvegese riporta una chiacchierata avuta con Oskari Häkkinen, capo del team di sviluppo, di cui vi riportiamo i punti salienti:

  • Molta meno azione che in Max Payne (che ricordiamo essere sviluppato dagli stessi Remedy)
  • Ribadita l’importanza del tempo atmosferico, che influenzerà il gioco in svariati modi
  • Come esempio è stata indicata la guida dell’auto: in condizioni di forte pioggia sarà molto più difficile vedere la strada e controllare il mezzo
  • Anche la luce rivestirà un ruolo essenziale, ma non vengono fornite spiegazioni in merito

Alan Wake verrà mostrato per la prima volta al prossimo E3 2009, o almeno si spera. Data di uscita sconosciuta.

FONTE: gamesblog.it

Alan Wake: nuove informazioni sulla trama

<!– –>

Alan Wake - immagini

Sono passati pochissimi giorni dal rilascio di nuove indiscrezioni sulla trama di Alan Wake direttamente dal forum ufficiale, ma la reazione del pubblico è stata talmente calda che Remedy ha incaricato lo stesso comunity manager di dare modo agli appassionati di leggere due nuovi stralci dell’avventura tanto attesa dagli utenti PC e Xbox 360:

“Le grida di Rusty continuavano a rimbombarmi nelle orecchie. Il tronco d’albero tagliato dal quale ha preso il nome la radura pareva simile alla gamba amputata di un uccello spaventoso. Pregai che la pistola facesse la differenza. Ogni volta che muovevo la torcia, avevo paura degli orrori che la sua luce avrebbe potuto rivelare. Ad un tratto una freccia brillò alla luce. La seguii.”

“Ebbi sempre più paura d’andare a dormire. Ero convinto che mi sarei svegliato diverso, mentre la tenebra trapelava per le crepe nel pavimento, strisciava su verso il mio letto, e si faceva strada dentro, attraverso una narice o un orecchio. Barricai la porta della cabina. Lasciavo la luce accesa a tutte le ore. Incisi una nota sulla porta (avevo già dimenticato così tante cose): non uscire.

Alla luce delle nuove informazioni rilasciate da Remedy in un periodo così breve e dopo mesi e mesi di silenzio inquietante, tutto lascia supporre che gli utenti PC e Xbox 360 dovranno aspettare Alan Wake ancora per poco…

FONTE: gamesblog.it